Strumenti personali
Portale GSQ: Portale » Tematiche » Analisi Sensoriale » Test » Metodi Discriminanti Qualitativi » Metodo duo-trio

Metodo duo-trio

Il metodo duo-trio (UNI EN ISO 10399) viene utilizzato per valutare se esiste una differenza sensoriale non specificata tra prodotti.

E’ particolarmente adatto quando i campioni da testare presentano un gusto marcato che potrebbe portare ad un rapido affaticamento sensoriale (richiedendo un numero di assaggi minore del test triangolare).

Per l’esecuzione del test, ciascun giudice riceve un campione di riferimento, R, e una coppia di campioni, A e B, chiedendo di identificare quale dei due campioni è uguale al riferimento.

Metodo duo-trio

L’ordine di assaggio deve seguire un disegno statistico bilanciato e randomizzato.

Per dimostare una differenza è consigliabile utilizzare un panel composto da 32 a 36 giudici.

Per l’elaborazione dei risultati si procede come per il metodo di confronto a coppie unilaterale. Quindi si calcola il numero totale di giudici che hanno fornito una risposta corretta e si confronta con il valore teorico riportato in una tabella statistica in cui a seconda del livello di significatività scelto e del numero di giudici o del numero dei giudizi (numero di giudici per il numero di repliche) viene indicato il numero minimo di risposte corrette per stabilire una differenza statisticamente significativa tra i due prodotti. Quindi se il numero di risposte corrette è uguale o superiore al valore tabulato, tenuto conto che la probabilità che la risposta corretta sia stata data per caso è del 50%, si può concludere che esiste una differenza percepibile tra i prodotti.

Contenuti correlati
Azioni sul documento
  • Condividi su Facebook
  • Spedisci
  • Stampa
Creative Commons License
GSQ - Gusto, Salute, Qualità e sostenibilità nelle produzioni agroalimentari
by www.gustosalutequalita.it is licensed under a Creative Commons Attribuzione-Non commerciale 2.5 Italia License.